La Grecia, è uno stato,
membro dell’Unione
europea situato
nell’Europa meridionale, il
cui territorio coincide in
gran par...
Chiamiamo Greci coloro che hanno
abitato sin dal XII secolo a.C. nella
parte meridionale della penisola
balcanica e in alc...
Alla fine dell’Ottocento gli storici nominarono quest’epoca «età oscura»
poiché si è scoperto che non c’era una realtà uni...
Quella dei greci, era una società agro-pastorale, la cui cellula
fondamentale era l’oikos. Questa parola vuol dire casa, m...
Le comunità erano governate da un re detto basileus, che guidava
l’esercito in guerra e giudicava i cittadini secondo dell...
L’aristocrazia comprende le famiglie
dell’epoca che avevano maggiore
prestigio nella società ed erano
raggruppate in casat...
L’VIII secolo a.C. segnò l’inizio dell’età arcaica con una serie di
trasformazioni:
-polis
-seconda colonizzazione
-diffus...
Le poleis sono città-stato con proprie
leggi, cultura e istruzioni. Erano
solitamente costituite da un territorio,
leggi e...
La polis aveva due elementi
caratteristici:
-l’acropoli, posta alla sommità di
un’altura
-l’asty, che era luogo di mercato...
Esistevano comunità politiche fondate su base etniche ed erano
chiamate stati-ethnos. Avevano una doppia cittadinanza, di ...
La seconda colonizzazione
condusse alla fondazione di altre
150 nuove poleis, di cui un terzo
circa in Italia. Le cause po...
La grecia
of 12

La grecia

...
Published on: Mar 4, 2016
Published in: Travel      
Source: www.slideshare.net


Transcripts - La grecia

  • 1. La Grecia, è uno stato, membro dell’Unione europea situato nell’Europa meridionale, il cui territorio coincide in gran parte con l’estremo lembo sud della penisola balcanica.
  • 2. Chiamiamo Greci coloro che hanno abitato sin dal XII secolo a.C. nella parte meridionale della penisola balcanica e in alcune isole del mar Egeo. Nei poemi omerici, l’Iliade e l’Odissea, Omero li chiama anche Danai, Argivi e Achei. A partire dal VII secolo a.C. i greci iniziarono a chiamarsi Elleni, ed Ellade prese ad indicare la Grecia. Sono stati i fondatori della civiltà micenea.
  • 3. Alla fine dell’Ottocento gli storici nominarono quest’epoca «età oscura» poiché si è scoperto che non c’era una realtà unitaria: ad alcune aree più sviluppate, se ne affiancavano delle altre molto arretrate. Per esempio Atene era molto avanzata dal punto di vista della metallurgia e della ceramica. Questo comportò la prima migrazione. I greci che emigrarono, occuparono i territori dell’Asia Minore, e questo fu un momento fondamentale per lo sviluppo di tale società.
  • 4. Quella dei greci, era una società agro-pastorale, la cui cellula fondamentale era l’oikos. Questa parola vuol dire casa, ma anche la grande proprietà terriera di una grande famiglia. Il commercio era quasi del tutto assente e quindi le ricchezze si ottenevano tramite la guerra.
  • 5. Le comunità erano governate da un re detto basileus, che guidava l’esercito in guerra e giudicava i cittadini secondo delle leggi. Non aveva potere assoluto ma era affiancato dagli anziani. Con il tempo, il re veniva sminuito sempre di più a causa dell’aristocrazia che assumeva sempre più potere.
  • 6. L’aristocrazia comprende le famiglie dell’epoca che avevano maggiore prestigio nella società ed erano raggruppate in casate. Subentrarono poi, nell’esercito delle funzioni politiche, giuridiche e religiose. A questo ceto sociale, si contrapponeva il demos, ovvero il popolo.
  • 7. L’VIII secolo a.C. segnò l’inizio dell’età arcaica con una serie di trasformazioni: -polis -seconda colonizzazione -diffusione dell’alfabeto greco
  • 8. Le poleis sono città-stato con proprie leggi, cultura e istruzioni. Erano solitamente costituite da un territorio, leggi e istruzioni proprie e una cultura civica comune. Non si sa con certezza come si sia giunti alla loro edificazione, ma probabilmente si ebbe la necessità di prendere decisioni collettive.
  • 9. La polis aveva due elementi caratteristici: -l’acropoli, posta alla sommità di un’altura -l’asty, che era luogo di mercato, assemblee politiche o di affari. Intorno alla polis, si distribuivano le abitazioni, e molte di esse si affacciavano sul porto.
  • 10. Esistevano comunità politiche fondate su base etniche ed erano chiamate stati-ethnos. Avevano una doppia cittadinanza, di cui una era quella del villaggio in cui vivevano e l’altra dell’ethnos a cui appartenevano.
  • 11. La seconda colonizzazione condusse alla fondazione di altre 150 nuove poleis, di cui un terzo circa in Italia. Le cause potrebbero essere: un forte squilibrio fra popolazione e risorse dando luogo a una sovrappopolazione; fame di terre e una situazione di instabilità politica.

Related Documents