FIGLI DELLE STELLE di Lucio Pellegrini Un giovane portuale di Marginerà. Un professore senza lavoro pizzaiolo...
LA NOTTE HA OCCHI CURIOSI di Gin Phillips Dopo cena, quando il resto della famiglia si mette a chiacchierare d...
IL NOSTRO TRADITORE TIPO di John Le Carré Perry e Gail, lui insegnante idealista a Oxford, lei avvocato rampa...
realtà, preferiamo non farci. Con la sua scrittura incalzante e personaggi vivi e pulsanti, B.Bianchi racconta lepica quot...
e poiché alloggiava nel suo stesso albergo, ha creduto che fosse ricco quanto luomo che hasposato, e a cui la lega un affe...
ODORE DI CHIUSO di Marco Malvaldi In un castello della Maremma toscana vicino alla Bolgheri di Giosuè Carducci,...
inganni. Perché Mastermind ha una lunga lista di persone con cui pareggiare i conti... IntantoWashington è sconvolta da un...
ERETICUS di Jacob Popper Quando, puntando il telescopio contro il cielo, Galileo Galilei edificava le basi d...
cane nero sa dar prova di un carisma irresistibile. Fiuta le sue vittime, ne addenta le coscienze,gioca sadicamente con i ...
of 9

Nar 02 2011

Published on: Mar 3, 2016
Published in: Education      
Source: www.slideshare.net


Transcripts - Nar 02 2011

  • 1. FIGLI DELLE STELLE di Lucio Pellegrini Un giovane portuale di Marginerà. Un professore senza lavoro pizzaiolo per disperazione. Un ex carcerato disoccupato. Unaspirante giornalista tv... I loro destini sincrociano per caso nella Roma di oggi, inghiottiti dal progetto delirante di Bauer, un anacronistico rivoluzionano, assistente universitario a vita. Si tratterebbe di rapire un ministro in carica! Ma la banda improvvisata non è allaltezza delloperazione. Sempre più assillati da una realtà che non riescono acontrollare, i disperati inciamperanno in una serie di episodi tra il comico, il tragico e ilgrottesco... E in un viaggio surreale fino a perdersi tra le nevi del Monte Bianco sarannorisvegliati brutalmente dai sogni con cui confondevano la vita. FILM I RESTI DI LEI di Neil Cross Cosa passa per la mente di un uomo, un uomo giovane, che scopre di avere poche settimane di vita? Quando lascia lospedale con quella spietata sentenza, Kenny decide di rintracciare le persone con cui si sente in debito, per chiudere i conti in sospeso con il passato. La prima della lista è la sua ex moglie, a cui lascia la casa in cui vive. Lultima è Callie, una sua compagna che non vede dai tempi della scuola, che però è scomparsa in circostanze oscure. Il marito, Jonathan, era stato denunciato in passato per percosse, e sospettato a lungo diomicidio, ma contro di lui non erano mai emerse prove risolutive, e il corpo di Callie non è maistato ritrovato. Kenny non ha nulla da perdere, e vuole sapere la verità. Anche a costo diavviare uninfernale sequenza di morte. IL SANGUE DI MONTALCINO di Giovanni Negri Roberto Candido, enologo di fama mondiale, è stato trovato ucciso. Nellabbazia di SantAntimo, tra le vigne di Montalcino. Sotto un antico affresco con san Cristoforo. A indagare è chiamato il taciturno e colto commissario Cosulich. A cui tocca una bella gatta da pelare. Perché se cè un winemaker assassinato, e se accorre la stampa nazionale e persino la Cnn, la faccenda è più grossa di quanto sembri. È un complicato giallo di vino, con troppi interessi di mezzo, non sempre puliti. Ma è anche un giallo divino, perché forse Candido si era imbattuto in coseproibite e sacrileghe. Una verità sepolta nel cuore più profondo della terra. Una verità cherisale a tempi molto lontani, quando nei più antichi giardini cresceva la Prima Uva. Un romanzoche unisce al fascino del racconto dei luoghi più belli dItalia, dalle terre del Barolo allaFranciacorta alla campagna toscana, un intreccio di storia, cultura, imbroglio, denaro estupore. SORELLASTRE di Tara Hyland Caitlin ha soltanto quindici anni quando la sua vita viene improvvisamente stravolta. Alla morte della madre, la ragazza si ritrova catapultata dal suo piccolo cottage in un tranquillo villaggio irlandese a una sfarzosa residenza nella campagna inglese. Lì vive con la sua famiglia William Melville, magnate della moda di cui Caitlin ha appena scoperto di essere la figlia illegittima. Inserirsi in un ambiente fatto di lusso e privilegi, anche a causa dellaperta ostilità delle altre duefiglie di William, Elizabeth e Amber, non sarà affatto semplice per lei. Elizabeth, brillante eambiziosa, eccelle in tutti i campi e vede la sorellastra come una potenziale rivale nel cuore delpadre, un uomo freddo e distaccato, abituato a imporre la propria volontà senza curarsi delleconseguenze. Amber, capricciosa e spregiudicata, è troppo presa da se stessa, dai suoi vizi edal suo ruolo di party girl per preoccuparsi di qualcun altro. Tra Londra, Parigi, Tokyo, NewYork e Los Angeles, le tre sorelle, alle prese con le luci e le ombre del mondo dorato e insidiosodella moda, incontreranno difficoltà e mieteranno successi, prendendo direzioni differenti. Manessuna di loro potrà mai sottrarsi al destino della grande dinastia cui appartengono. Segreti,passioni, scandali e tradimenti sono gli ingredienti di Sorellastre, romanzo desordio di TaraHyland. 1
  • 2. LA NOTTE HA OCCHI CURIOSI di Gin Phillips Dopo cena, quando il resto della famiglia si mette a chiacchierare davanti a casa, la piccola Tess preferisce starsene per conto suo nella veranda sul retro. Quella sera dagosto, lo spicchio di luna ritagliato nel cielo non basta a farle luce. Eppure, nel nero, Tess scorge una figura femminile che si avvicina furtiva con un fagottino in braccio: lo culla come se fosse un bambino, poi lo getta nel pozzo. Infine si allontana, credendo di non essere stata vista. Nessuno da ascolto a Tess, finché il corpo privo di vita di un neonato viene davvero ripescato dal pozzo. Ma il mondodegli adulti non può permettersi di abbandonarsi allo sconcerto. È il 1931 e bisogna ancorafare i conti con la grave crisi economica che ha colpito Carbon Hill, cittadina minerariadellAlabama, così come tutta lAmerica. Anche a casa di Tess si lotta contro la povertà. Labambina però non riesce a togliersi dalla testa quel tonfo nellacqua: quasi un grido con cui ilpozzo implorava il suo aiuto. Decide allora di scoprire chi sia la donna misteriosa. Insieme allasorella, comincia a indagare nel vicinato, alimentando sospetti e scovando segreti. Ma selenigma del pozzo svelerà i lati più oscuri di quella comunità, ne metterà soprattutto in lucelonestà e la solidarietà con cui affronta, unita, quei tempi così duri. E sarà per Tessunindimenticabile lezione di vita. SI VEDE CHE ERA DESTINO di Gioele Dix "Stamattina mi sono svegliato con unidea folle, inattuabile. Fare una festa per il mio quarantesimo compleanno e invitare tutte le donne che ho avuto. Tutte. Ma proprio tutte." Michele sta per compiere quarantanni. È Ferragosto, fa caldo. Lui è rimasto in città perché deve consegnare un lavoro. È un lavoro importante, a cui tiene. Ma non riesce a concentrarsi, la distrazione è la più irresistibile delle tentazioni. Soprattutto da quando gli è venuta questa idea della festa. Folle, inattuabile. Ma se gli è venuta ci sarà un perché. Allora si mette a fare lelencodelle donne della sua vita. La prima è Linda di Città di Castello, quella della prima cotta almare; poi quella della prima volta e basta, quella che gli ha spezzato il cuore, quella chesembrava quella giusta, tutti dicevano che era quella giusta... Michele si perde, ricorda,racconta. Un poco, forse senza volere, si vanta (è un uomo, gli scappa). Rachele, Melissa,Luce, Thea. E poi Sandra. Che da quanto ci pensa, da come gli ritorna sempre in mente, sicapisce subito che ha qualcosa di diverso dalle altre. Lidea gli sembra sempre meno folle,questa festa dopo tutto si potrebbe pure fare per davvero. Basta mettersi a cercarle, scoprireche fine hanno fatto, come sono diventate dopo tanti anni. Basta mettersi in gioco, ammettereche nella vita non tutto si riesce a pianificare, che certe volte è il destino che comanda. UNA GIORNATA NERA di Carol Higgins Clark Se non fosse stata intirizzita dal freddo, se suo marito non fosse stato via per un seminario, forse le cose sarebbero andate diversamente. Ma quella mattina di gennaio è davvero troppo gelida perché linvestigatrice privata Regan Reilly possa resistere alla tentazione di scappare da New York per correre in soccorso dellamica. Daltronde, Abigail le portava sempre il brodo di pollo quando ancora abitavano entrambe a Los Angeles. E il misfatto del "poco di buono" meritasicuramente vendetta. E poi al Sud splende sempre il sole! In poche ore, Regan è sullaereoche la riporta sui lidi dorati della California, ignara della pericolosa avventura in cui si staimbarcando. Lamica deve recuperare a tempo di record una grossa somma di denaro che lexfidanzato Cody Castle, un belloccio eternamente parcheggiato a bordo piscina, si è fattoprestare per poi scomparire nel nulla. Uno scherzo per una detective del calibro di Regan, ma ildiavolo ci mette lo zampino. Perché Abigail Feeney non è una persona come le altre: fin dalgiorno della sua nascita, infatti, avvenuta di venerdì 13, attira sfortuna e catastrofi come unacalamita. Regan, che non è mai stata superstiziosa in vita sua, comincia a comprendere ilsignificato dellespressione "giornata nera" quando, dopo terremoti e altri cataclismi,allorizzonte spuntano anche alcuni brutti ceffi. Dalle spiagge di Malibu al Sunset Boulevard,una storia avvincente che mescola suspense, colpi di scena e un pizzico di humour. 2
  • 3. IL NOSTRO TRADITORE TIPO di John Le Carré Perry e Gail, lui insegnante idealista a Oxford, lei avvocato rampante: una coppia di fidanzati inglesi in vacanza nello scenario da sogno di Antigua, nei Caraibi. E un russo di nome Dima, rozzo eppure magnetico, che possiede una tenuta sullisola. Un incontro destinato ad avere conseguenze inimmaginabili per i due giovani, quando il russo chiede a Perry di giocare a tennis con lui è solo una normale partita quella che si svolge alle sette di mattina davanti agli occhi stralunati di Gaile alla più strana accozzaglia di persone che le si sia mai parata davanti? Chi è veramentequesto russo carismatico che ostenta amicizia e giovialità nei confronti della giovane coppia? E,soprattutto, cosa vuole da loro? Lesito della partita di tennis andrà ben oltre il risultato. Hainizio unavventura che vede i due fidanzati coinvolti dai servizi segreti inglesi e dal "riciclatorenumero uno al mondo" di denaro, dapprima chiusi in un asfissiante seminterrato, poi spettatoridella finale del Torneo del Roland Garros a Parigi e infine catapultati in uno chalet sulle Alpisvizzere. La posta in gioco è alta: volti nuovi della mafia russa cercano una propria"rispettabilità ufficiale" nei mercati di tutto il mondo, intrecciando i loro affari con quelli dellemultinazionali e inevitabilmente con le politiche degli Stati sovrani. John le Carré reinventa ilromanzo di spionaggio, strappandolo alle sue definizioni classiche. TI CHIAMO IO di Sarah Mlynowski La diciassettenne Devi Banks ha sprecato tre anni della sua vita dietro a Bryan: laffascinante mascalzone che le ha spezzato il cuore, lasciandola proprio alla vigilia del Ballo scolastico. Come se non bastasse, lunico college che ha accettato la sua domanda di ammissione è notoriamente frequentato da falliti. Così, pentita e affranta, si lascia cadere il cellulare in una fontana e quando lo ripesca, improvvisamente, può parlare con una sola persona... la se stessa di tre anniprima! Superato lo shock, Devi capisce di avere per le mani una chance incredibile. Percambiare il suo presente (e Bryan e lUniversità) non deve fare altro che convincere la Devi delpassato. VECCHIO MONDO di Vittorino Andreoli Verona, piazza Dante. Sotto il monumento allAlighieri quattro uomini si incontrano ogni giorno: sempre lo stesso bar, sempre lo stesso tavolino, sempre lo stesso caffè. Guardano la vita che scorre davanti ai loro occhi, seguono i passi veloci delle persone che attraversano la piazza e sembrano essere sempre di corsa, sempre in ritardo. Per loro invece il tempo è come se non esistesse, giunti al termine della loro vita lavorativa sono finalmente liberi. Ma sentono anche di allontanarsi ogni giorno di più da quel mondo che li circonda, un mondo fatto di violenza, ingiustizia, odio e rassegnazione, che non conoscono più e non sentonopiù loro. E allora proprio come il Sommo Poeta intraprendono un viaggio in unaltra realtà,quella della fantasia, in cui tessere delle storie che parlano di loro stessi e di un vecchio mondodove vincono il bene, il coraggio e la speranza. Un mondo che ormai sembra non esistere più.Attraverso i racconti di questi quattro amici, Vittorino Andreoli ci porta a interrogarci sulle fasidella vita, sul presente e sul futuro, sulla nostra società e soprattutto sul ruolo delluomo. APOCALISSE A DOMICILIO di Matteo B. Bianchi A cosa dobbiamo credere e a cosa no? E ciò in cui crediamo condiziona la nostra quotidianità? Un giovane autore televisivo milanese, omosessuale e single, immerso nella routine massacrante del mondo dello spettacolo, riceve la predizione che nessuno vorrebbe mai: una sensitiva - tramite il fratello gli pronostica due mesi di vita. E questa lapocalisse recapitata a domicilio al protagonista di questa vicenda: pur non sapendo se credere davvero alla profezia, una domanda comincia a ronzargli insistente nella testa: se fosse vera, cosa potrebbe fare nel tempo che gli resta per dare un senso alla propriaesistenza? La risposta prova a trovarla intraprendendo un viaggio sentimentale a ritroso traRoma, la Sardegna, San Francisco, nel tentativo di ritrovare i grandi amori del suo passato. Nelsuo nuovo romanzo, coinvolgente e maturo, divertente e catastrofico, Matteo B. Bianchi narrauna storia che mette un uomo di fronte ai sospesi della propria vita, di fronte allamore nellesue diverse e antitetiche declinazioni, di fronte alle domande che, persi nei nostri spicchi di 3
  • 4. realtà, preferiamo non farci. Con la sua scrittura incalzante e personaggi vivi e pulsanti, B.Bianchi racconta lepica quotidiana, perché ogni apocalisse, per quanto privata e piccola, sinasconde nelle pieghe di ogni giorno. LEIELUI di Andrea De Carlo "Leielui è una storia damore. Si svolge tutta nel corso di unestate caldissima, tra Milano, la costa della Liguria, il sud della Francia e Vancouver, in Canada. Lei è Clare Moletto, unamericana che vive in Italia da diversi anni e lavora al call center di una grande compagnia di assicurazioni. Lui è Daniel Deserti, autore del bestseller internazionale Lo sguardo della lepre e di altri romanzi di minore successo. In ungiorno di pioggia torrenziale, lui, ubriaco e in piena crisi creativa, con la sua macchina vaaddosso alla macchina in cui lei viaggia con il suo fidanzato. Da questo evento potenzialmentecatastrofico, nasce un rapporto che passa dallostilità alla diffidenza alla curiosità, allattrazioneincontrollabile. Volevo raccontare le ragioni, i dubbi, le contraddizioni profonde che una donnae un uomo di oggi si trovano a fronteggiare quando gli capita di innamorarsi davvero. Lascommessa era parlarne nel modo più onesto possibile, e dare ai due protagonisti, donna euomo, lo stesso peso. Così a capitoli alterni la storia è raccontata dal punto di vista di lei e dilui: la prospettiva cambia, e cambiano le percezioni, i sentimenti in gioco, i pensieri, ledomande senza risposta. Credo che per una lettrice o un lettore sia quasi inevitabileidentificarsi in uno dei due personaggi, e che questo possa suscitare in certi casi una stranaalternanza di partecipazione e rabbia. A me è successo, con lei e con lui." Andrea De Carlo STANZA, LETTO, ARMADIO, SPECCHIO di Emma Donoghue Jack ha cinque anni e la Stanza è lunico mondo che conosce. È il posto dove è nato, cresciuto, e dove vive con Ma: con lei impara, legge, mangia, dorme e gioca. Di notte Ma chiude al sicuro nel Guardaroba, e spera che lui dorma quando il Vecchio Nick va a fare loro visita. La Stanza è la casa di Jack, ma per Ma è la prigione dove il Vecchio Nick li tiene rinchiusi da sette anni. Grazie alla determinazione, allingegnosità, e al suo intenso amore, Ma ha creato per Jack una possibilità di vita. Però sa che questo non è abbastanza, né per lei né per lui.Escogita un piano per fuggire, contando sul coraggio di Jack e su una buona dose di fortuna,ma non sa quanto potrà essere difficile il passaggio da quelluniverso chiuso al mondo làfuori... GLI OCCHIALI DI HEIDEGGER di Thaisa Frank Gli ultimi fuochi del secondo conflitto mondiale divampano nel cuore del territorio tedesco, quando Elie Schacten, al volante di una jeep, si arresta nella radura di una foresta della Germania del nord. Un uomo alto è in attesa, si chiama Gehrard Lodenstein. Lodenstein si accosta alla jeep e, con laiuto di Elie, comincia a scaricarla. Numerosi sacchi pieni di lettere sono messi su un montacarichi che si spinge fino a dieci metri sotto terra fino una grande porta con la scritta "Gleich Antworten Mogen""Rispondi allo stesso modo". Al di là di quella porta quaranta epiù anime vivono, dormono e si arrabattano per una missione incredibile: rispondere allelettere dei morti. Briefaktion, "Operazione Posta": rispondere, usando lo stesso tono e lo stessostile, alle lettere che i deportati nei campi sono stati costretti a scrivere ai parenti prima dientrare nelle camere a gas. Lettere in cui le vittime lodano le condizioni di vita dei lager, e allequali occorre dare riscontro perché la Soluzione finale resti ben celata sotto un cumulo dicredibili menzogne. Sono scrivani abili ed esperti e, tuttavia, in gravi ambasce, poiché dalMinistero per lEducazione del Popolo e per la Propaganda è appena giunto un ordine assurdo:rispondere a un vivo: il filosofo Martin Heidegger che è in attesa da tempo di un riscontro dalsuo optometrista ebreo, al quale ha chiesto un nuovo paio di occhiali. IL MALINTESO di Irene Nemirovsky "Lamore, mia cara, è un sentimento di lusso!": questo cerca di spiegare una madre che ha molto vissuto (e che dalla vita ha imparato una grande lezione: "Dare pochissimo e pretendere ancora meno") alla figlia innamorata e infelice. Ma lei, Denise, non lo capisce: quando suo marito glielo ha presentato sulla spiaggia di Hendaye, Yves le è apparso come un giovanotto elegante, raffinato, di bellaspetto; 4
  • 5. e poiché alloggiava nel suo stesso albergo, ha creduto che fosse ricco quanto luomo che hasposato, e a cui la lega un affetto tiepido e un po annoiato. Poi il marito è stato richiamato aLondra da affari urgenti, e quelle giornate di settembre "piene e dorate " sono state come unsogno: la scoperta della reciproca attrazione, le passeggiate, le notti damore. Il ritorno aParigi ha significato anche un brusco ritorno alla realtà: no, Yves non è ricco, tornato dal frontesi è reso conto di aver perduto tutto, ed è stato costretto (lui, cresciuto in un mondo in cui"cerano ancora persone che potevano permettersi di non fare niente") a trovare un impiegoche lo avvilisce e lo mortifica. In questa cronaca di un amore sghembo, in cui si fronteggianodue inconsapevoli egoismi, la giovanissima Irène Némirovsky sfodera già il suo sguardoacuminato e una perfetta padronanza della tecnica narrativa. UNA FERITA APERTA di Dianne Emley Una lunga scia bruna collega la porta dingresso a una massa scomposta e scura, sul pavimento di marmo bianco. A una prima occhiata è difficile rendersi conto di che cosa si tratti; avvicinandosi lentamente, però, appaiono alcuni dettagli: un piede, un braccio, una spalla. Sono i corpi senza vita di un uomo e una donna, corpi su cui lassassino, munito probabilmente di sega elettrica, si è accanito con ferocia e che poi ha ricomposto in unorrenda danza macabra di carne e sangue. È questa limmagine che Nan Vining, detective della polizia di Los Angeles, sitrova di fronte appena varcata la soglia della scena del crimine. Per Nan, però, quello non èsolo un massacro, un crimine efferato di ordinaria amministrazione, come per i suoi colleghi.Lei, quel dolore, lo ha provato in prima persona e ancora ne porta le cicatrici, nel corpo enellanima. Qualche mese prima è stata aggredita con violenza e quel giorno è inciso a fuocosulla sua pelle, come la lunga cicatrice che le deturpa il collo dallorecchio fino alla spallasinistra. Vedendo quelle immagini orribili, Nan comprende che è giunto il momento diaffrontare il proprio passato, quella ferita ancora aperta che le impedisce di guidare le indaginicon la freddezza che richiederebbero. Deve trovare chi lha ridotta così, una creatura fragile eindifesa, e punirlo. Non cè nessuno che possa aiutarla, nemmeno Jim Kissick, suo compagnoda tanti anni. È un gioco a due a cui non può sottrarsi se vuole sopravvivere. IL CIELO E’ UN POSTO SULLA TERRA di Ale Edwardson In una Goteborg autunnale, dove il rapido accorciarsi delle giornate prelude al lungo buio dellinverno, tre stazioni di polizia ricevono le allarmate denunce di genitori i cui figli sono stati avvicinati da uno sconosciuto. Allapparenza, nessuno dei piccoli ha subito molestie di alcun genere: luomo si è limitato a farli salire sulla sua auto e a chiacchierare brevemente con loro. Ma dopo qualche tempo un quarto bambino viene ritrovato gravemente ferito e un quinto scompare, rapito dal passeggino in un centro commerciale durante un attimo didistrazione della madre. Il commissario Erik Winter, che già si sta occupando di una serie disingolari aggressioni a studenti universitari, si sente toccato personalmente, in quanto ibambini hanno grosso modo letà di sua figlia Elsa. Mette così in campo tutta la suacompetenza di poliziotto e il suo intuito di genitore. E a poco a poco comincia a ricostruireloscuro legame che unisce i due filoni di indagine. LO STRANO CASO DI STOCCOLMA di Christoffer Carlsson Vero e proprio caso letterario in Svezia, "Lo strano caso di Stoccolma" è lesordio fulminante del giovanissimo Christoffer Carlsson: un thriller che colpisce al cuore, una storia di sconfitta e speranza, di squallore e rinascita, ambientata nella zona dombra della capitale svedese. È la storia di Vincent, un giovane tossicodipendente che vive nei bassifondi di Stoccolma e lascia il suo squallido appartamento solo per procurarsi le dosi. Ma la sua triste routine viene scossa quando, tornando a casa, trova una ragazza legata e bendata in salotto. Lasconosciuta si presenta come Maria Magdalena: è stata minacciata di morte da una banda cheha poi deciso di tenerla prigioniera proprio lì. Non importa quale sia il segreto di quellaragazza: salvarla può dare un nuovo senso alla vita di Vincent. Mentre tra i due nasceunimpensabile alleanza, la loro fuga ci mostra un mondo sordido, popolato di spacciatori epoliziotti corrotti, prostitute e protettori, criminali spietati e vagabondi disperati. 5
  • 6. ODORE DI CHIUSO di Marco Malvaldi In un castello della Maremma toscana vicino alla Bolgheri di Giosuè Carducci, arriva un venerdì di giugno del 1895 lingombrante e baffuto Pellegrino Artusi. Lo precede la fama del suo celebre "La scienza in cucina e larte di mangiar bene", il brioso e colto manuale di cucina, primo del genere, con cui ha inventato la tradizione gastronomica italiana. Ma quella di gran cuoco è una notorietà che nongli giova del tutto al castello, dove dimora la famiglia del barone Romualdo Bonaiuti, gruppotenacemente dedito al nulla. La formano i due figli maschi, Gaddo, dilettante poeta che sperasempre di incontrare Carducci, e Lapo, cacciatore di servette e contadine; la figlia Cecilia, ditalento ma piegata a occupazioni donnesche; la vecchia baronessa Speranza che vigila su tuttodalla sua sedia a rotelle; la dama di compagnia che vorrebbe solo essere invisibile, e le duecugine zitelle. In più, la numerosa servitù, su cui spiccano la geniale cuoca, il maggiordomoTeodoro, e laltera e procace cameriera Agatina. Contemporaneamente al cuoco letterato ègiunto al castello il signor Ciceri, un fotografo: cosa sia venuto a fare al castello non è benchiaro, come in verità anche lArtusi. In questo umano e un po sospetto entourage, piombagelido il delitto. Teodoro è trovato avvelenato e poco dopo una schioppettata feriscegravemente il barone Romualdo. I sospetti seguono la strada più semplice, verso la poveraAgatina. Sarà Pellegrino Artusi a dare al delegato di polizia le dritte per ritrovare la pistagiusta. IL PONTE DELLE SIRENETTE di Giuseppe Pederiali Abbandonata a sette anni sul Ponte delle Sirenette, ospite dellorfanotrofio delle Stelline, adottata e ridotta in schiavitù, ragazza-madre, prostituta in via Fiori Chiari... La vita non ha sorriso alla bella Sirena, almeno fino allincontro con Delio Tessa, lavvocato autore di poesie dialettali splendide e cattive, che la salva dal manicomio di Mombello e dallaccusa di avere venduto la figlioletta. Sirena riesce arifarsi una vita che culmina nellincontro con Ignazio, enigmatico ebreo in fuga, apparso ilgiorno di Ferragosto del 1943, durante un bombardamento, con due valigie piene di libri checelano qualcosa di molto prezioso... Toccherà a unaltra Sirena, negli anni Sessanta, svelare isegreti più nascosti, con laiuto di Beppe Pedroni, giornalista innamorato di lei e della suamaniera di cantare le poesie di Tessa sul palcoscenico dei cabaret. La bambina sparita, iltesoro di Ignazio, la genìa delle sirene: il passato torna a lampi e illumina, riscalda ma ancherischia di bruciare il presente della giovane donna, attrice e cantastorie nella Milano dei giornifrenetici del boom e delle notti magiche con Giorgio Gaber, Ornella Vanoni, Luciano Bianciardi,Giorgio Strehler... Un romanzo lungo mezzo secolo, con due protagoniste più forti del destino edella storia scritta dagli uomini. I DIARI DELL’ANGELO CUSTODE di Carolyn Jess-Cooke Margot ha quarantanni e la sua vita è stata tutta un errore. Cresciuta senza genitori, oggi è una donna incapace di ricambiare un grande amore, una madre incapace di salvare il proprio figlio da un destino di infelicità. Il giorno in cui muore in circostanze misteriose, Margot è sola. Ma la sua vita non si conclude. Ciò che sembrava la fine è in realtà una trasformazione: Margot diventa un angelo custode e dovrà proteggere una vita mortale. Scopre però che per volere divino, oforse del fato, lessere umano che le è stato affidato altri non è che se stessa. Costretta atornare sulla terra per rivivere la propria vita, dovrà così assistere nuovamente alla vertiginosaaltalena dei suoi giorni, fatti di molti dolori e rari momenti di felicità. Da angelo custode di sestessa, Margot dovrà capire quanto e come potrà intervenire per cambiare il corso degliavvenimenti e sostenere quella fragile bambina, poi ragazza e infine donna nelle mille scelte, avolte felici, più spesso tragiche, della sua esistenza. Fra i tanti dubbi e rimpianti ha solo unacertezza: è disposta a tutto pur di cambiare almeno un evento, uno solo... IL REGISTA DI INGANNI di James Patterson Da quattro anni Kyle Craig, alias Mastermind, il più acerrimo nemico di Alex Cross, è rinchiuso nel carcere di massima sicurezza di Florence, in Colorado. Quattro anni di totale isolamento, a parte le visite del suo avvocato. Quattro anni passati a comportarsi da detenuto modello, a covare odio, a ordire una trama di 6
  • 7. inganni. Perché Mastermind ha una lunga lista di persone con cui pareggiare i conti... IntantoWashington è sconvolta da un nuovo, terribile serial killer. La prima vittima è una famosascrittrice, scaraventata giù dal terrazzo del suo elegante appartamento, al cospetto di una follaattonita. Prima di ucciderla lassassino ha documentato con una telecamera le torture e leumiliazioni che le ha inflitto. Questo infatti è il suo scopo: trasformare i suoi delitti inperformance, uccidere per un pubblico, perché il mondo sia il suo immenso teatro, dovemettere in scena lorrore. E questo è solo il primo di una lunga, agghiacciante serie di omicidi.Per Alex Cross, che ha deciso di dedicarsi interamente alla professione di psicologo, e per lasua nuova compagna, la detective Brianna Storie, la partita da giocare è doppia ed è una sfidamortale, senza esclusione di colpi... BUIO D’AMORE di Marco Vichi Ha tanti aspetti lamore in questa raccolta di racconti dal titolo esplicativo che evoca il buio, il buio come mistero insondabile, come vuoto di certezze dove la ragione si smarrisce e rimane solo la forza inesplicabile della passione. Lamore è ricerca e perdita, tormento ed estasi, gelosia e confusione, ma soprattutto paura. Paura di non farcela, di non essere amati, di essere lasciati, di non capire e non essere capiti, di non saper scegliere... Come nel racconto intitolato "Valentina": una ragazza bella e disinvolta non sa decidersi tra un grande amore del passato eil suo rapporto del presente, fino alla sorprendente, bizzarra, soluzione finale. O ancora in "Ciamavamo", nel quale una promessa damore porta la protagonista, dopo la morte del suoamore clandestino, a seminare sconcerto e dolore tra chi ha conosciuto luomo per onorare unapromessa che gli aveva fatto. Ma lamore è anche la saggezza centenaria della brillantenonnina del protagonista di "Una", che sa che il nipote "prende fuoco come un fiammifero edopo una settimana corre già dietro a unaltra topina" e che legge nelle carte il complicatointreccio di relazioni fallimentari del ragazzo. Un "diario intimo" provocante e originale, cheesplora tutte le sfaccettature dellessere in due, dellamarsi e del perdersi. SETTANTA ACRILICO TRENTA LANA di Viola Di Grado Camelia vive con la madre a Leeds, una città in cui "linverno è cominciato da così tanto tempo che nessuno è abbastanza vecchio da aver visto cosa cera prima", in una casa assediata dalla multa. Traduce manuali di istruzioni per lavatrici, mentre la madre fotografa ossessivamente buchi di ogni tipo. Entrambe segnate da un trauma, comunicano con un alfabeto fatto di sguardi. Un giorno però Camelia incontra Wen, un ragazzo cinese che comincia a insegnarle la sua lingua: gli ideogrammi. Assegnando nuovi significati alle cose, apriranno un varco di bellezzae mistero nella vita buia di Camelia. Ma Wen nasconde un segreto, assieme a uno stranofratello che dietro una porta deturpa vestiti... LEZIONI DI TENEBRA di Helena Janeczek Un libro particolare, un romanzo nutrito di autobiografia, che diventa anche biografia di una generazione. Una narrazione composita, fatta di brani di esistenza, ricordi, che ci portano gradualmente al cuore nero della storia, Auschwitz. "Lezioni di tenebra" racconta il rapporto tra la giovane autrice e la madre, lunica di due famiglie numerose a essere sopravvissuta allOlocausto, insieme al padre. Ebrei polacchi, vissuti in Germania, dove la figlia Helena è cresciuta sentendosicompletamente estranea al mondo tedesco e alla sua cultura, pur usandone la lingua anche nelsuo esordio in poesia. Romanzo sulleterno tema dellamore difficile tra madre e figlia, che nonè soltanto una memoria sullOlocausto, ma un resoconto lucido, appassionato e distaccato altempo stesso, che punta soprattutto a misurare lintensità del contraccolpo che quella tragediaha lasciato nella generazione successiva. E il contraccolpo sta nellimpossibilità di avere radici,nella confusione linguistica, nel disperato bisogno di appartenere e nella crudele condanna asentirsi estranei, comunque e dovunque. Sta nello stupore di fronte al destino, al male, allasorte: "Paghi per ogni errore, anche il più piccolo, sempre e comunque... Ma che cosa sia unerrore non lo sai. A questo non devi mai pensare". 7
  • 8. ERETICUS di Jacob Popper Quando, puntando il telescopio contro il cielo, Galileo Galilei edificava le basi della teoria destinata a rivoluzionare il modo di concepire luniverso, lastronomo sapeva che, per affermare la sua dignità di uomo di scienza, avrebbe dovuto fronteggiare i pregiudizi di una vetusta tradizione e le minacce della Chiesa, ancora convinta di poter dominare la sete di sapere con le torture e i roghi accesi dalla Santa Inquisizione. Gli strali della curia romana, insieme allo zelo oscurantista dei gesuiti, rivivono nel grande romanzo di Jacob Popper:ricostruzione accurata degli uomini che, nel clima arroventato del XVII secolo, opposero la lorostessa vita alla feroce politica dei tribunali della fede, acerrimi nemici di ogni cambiamento. Inun affresco costruito con sapienza, tra le pagine di "Ereticus" sfilano, insieme a Galileo Galilei,Marina, la concubina dellastronomo, Simon Marius, lalchimista, fra Paolo Sarpi, il monacoscettico, Gianfrancesco Sagredo, il giovane Salviati e Marcos Oloroso, studente battagliero. Ese i fedeli seguaci dello scienziato sono pronti persino a sguainare la spada per difendere laconcezione copernicana della Terra, straniero a ogni scuola di pensiero e a qualunqueconfessione religiosa, Galileo resta solo con la sua ultima verità. SEI BIBLIOTECHE di Zoran Zivkovic Dopo il giallo atipico "Lultimo libro", Zivkovic continua la sua esplorazione narrativa del mondo dei libri con un romanzo a mosaico che esplora in sei storie collegate tra loro il tema della biblioteca, da quella personale a quella pubblica. Nella biblioteca virtuale uno scrittore scopre i libri che non ha ancora scritto; un appassionato lettore si trova ad affrontare una biblioteca di casa che cresce a dismisura sino a occupare ogni centimetro quadrato del proprio appartamento; nella biblioteca notturna un lettore può consultare, per una sola notte, le vite ditutti gli esseri umani come se fossero altrettanti libri; nella biblioteca infernale si scopre qualesarà la pena dei peccatori; la biblioteca più piccola si trova su una bancarella; e nella bibliotecapiù raffinata... Sempre surreale, spiazzante e intrigante, Zivkovic è capace di sorprendere nelgiro di una pagina e ha il dono unico di trasformare la nostra passione di lettori in narrazioniavvincenti e curiose. LA DONNA CHE COLLEZIONAVA FARFALLE di Bernie McGill Irlanda del Nord, 1892. Charlotte Ormond, quattro anni, viene trovata morta nella stanza del guardaroba della dimora di famiglia. Ha le mani legate con una calza annodata a un anello infisso nel muro. La piccola si è strangolata nel tentativo di liberarsi. A chiuderla lì dentro è stata la madre Harriet, mettendo in atto i rigidissimi principi educativi in cui crede: la situazione le è sfuggita di mano, la sua colpevolezza è evidente, ma le cose sono davvero andate nel modo che appare piùovvio? Sessanta anni dopo, Maddie, la vecchia tata di Charlotte, nel ricevere una lettera diAnna, lultima discendente degli Ormond, capisce che è giunto il momento di confessare unsegreto che serba ormai da troppo tempo: solo lei sa cosa accadde veramente nellultimogiorno di vita di Charlotte. Al racconto di Maddie si alternano le pagine del diario che HarrietOrmond ha scritto in carcere dopo la condanna con cui si è concluso il processo a suo carico.Due voci potenti e straordinarie, quella arcaica, intrisa di spunti gotici, della popolana Maddie,e quella secca, tagliente, aristocratica di Harriet, una donna fiera e indipendente, algida evolitiva, incapace di scendere a compromessi. La piccola comunità del luogo è stata pronta agiudicarla, ma il suo diario rivela una realtà ben più complessa. IL CANE NERO di Rebecca Hunt Il 22 luglio 1964, nella sua dimora tra le tranquille colline del Kent, Winston Churchill si sveglia di buonora e si ritrova in compagnia di una vecchia conoscenza, un ospite tuttaltro che gradito. È un gigantesco cane nero e, dal buio del suo angolo, non gli toglie gli occhi di dosso. Qualche ora più tardi, nella sua casetta a schiera, la giovane Esther si prepara ad accogliere un aspirante inquilino. Le basta però scorgerne la sagoma attraverso il vetro della porta perinorridire: sembra un materasso, tanto è imponente. È il cane nero e ha in mente un soloobiettivo: installarsi a casa sua. Invadente, impertinente, a tratti maligno, alloccorrenza il 8
  • 9. cane nero sa dar prova di un carisma irresistibile. Fiuta le sue vittime, ne addenta le coscienze,gioca sadicamente con i loro destini, ma può anche essere una presenza seducente cheriempie la giornata. In una storia surreale e sorprendente, lautrice affronta con leggerezza eironia il tema del lutto e della perdita, e non ha paura di raccontarne gli aspetti più dolorosi.Quello che ci restituisce è un romanzo umano e profondo, che mette a nudo tutte le ambiguitàdel rapporto tra la depressione e le sue vittime, i silenzi, la vergogna, ma è anche un potenteannuncio di speranza, linvito a resistere eroicamente, a vedere nel male oscuro del nostrotempo una battaglia che si comincia a vincere nel momento stesso in cui si accetta dicombatterla.Le trame e le immagini sono tratte dal sito www.ibs.it 9