03/24/10 A cura di Giancarlo Navarra (GREM, università di MO e RE) e Claudia Pirozzi (Motta S.Giovanni, RC) <ul><li>La gri...
03/24/10 A cura di Giancarlo Navarra (GREM, università di MO e RE) e Claudia Pirozzi (Motta S.Giovanni, RC) <ul><li>Compet...
1. Gli alunni esplorano la griglia e in un confronto collettivo scoprono le regolarità . <ul><li>Nel descrivere la ‘regola...
2. Gli alunni con pennarelli colorati costruiscono un grafo che illustra gli spostamenti all’interno della griglia ( le re...
3. Dopo l’esplorazione della griglia, l’insegnante invita gli alunni a costruire collettivamente gli enunciati che illustr...
A cura di Giancarlo Navarra (GREM, università di MO e RE) e Claudia Pirozzi (Motta S.Giovanni, RC) 4. Le definizioni condi...
of 6

La griglia dei numeri 1: Esplorazione della griglia

Published on: Mar 4, 2016
Published in: Education      
Source: www.slideshare.net


Transcripts - La griglia dei numeri 1: Esplorazione della griglia

  • 1. 03/24/10 A cura di Giancarlo Navarra (GREM, università di MO e RE) e Claudia Pirozzi (Motta S.Giovanni, RC) <ul><li>La griglia dei numeri 1 </li></ul><ul><li>Esplorazione della griglia 10×10 </li></ul><ul><li>Anno scolastico: 2009/2010 </li></ul><ul><li>Classe: Quinta primaria, Sant’Elia (RC), docente Claudia Pirozzi </li></ul>Istituto Comprensivo Statale di Motta S.Giovanni (RC)
  • 2. 03/24/10 A cura di Giancarlo Navarra (GREM, università di MO e RE) e Claudia Pirozzi (Motta S.Giovanni, RC) <ul><li>Competenze </li></ul><ul><li>A3 . Riconoscere l’equivalenza fra rappresentazioni (1) differenti dello stesso numero. </li></ul><ul><li>A3. Consolidare la distinzione tra i significati procedurale (2) e relazionale (3) attribuiti all’ uguale (4) . </li></ul><ul><li>Unità di riferimento </li></ul><ul><li>Unità 4: La griglia dei numeri </li></ul><ul><li>L’attività: Esploriamo la griglia 0-99 </li></ul><ul><li>L’insegnante propone la griglia dei numeri 0-99 e invita gli alunni ad osservarla per scoprire ed esplicitare le relazioni fra i numeri della tabella. Gli alunni devono individuare di quanto differiscono i numeri lungo ogni riga, colonna, diagonale in entrambi i versi. </li></ul>Istituto Comprensivo Statale di Motta S.Giovanni (RC) (1) (2) Link a: (3) (4)
  • 3. 1. Gli alunni esplorano la griglia e in un confronto collettivo scoprono le regolarità . <ul><li>Nel descrivere la ‘regola’ gli alunni usano spesso frasi come «Le unità vanno avanti di una» o «Le unità c rescono di una». È un tipico atteggiamento ‘concreto’ descrittivo; comporta l’uso di verbi che danno l’idea dell’azione: ‘andare avanti’, ‘crescere’, ‘aumentare’. Allo stesso modo alunni di prima secondaria ricorrono alla metafora del movimento all’interno della geometria: «Il segmento parte da… e arriva a… ». Si può approfittare di queste occasioni anche per potenziare le competenze linguistiche introducendo o rinforzando i concetti di precedente e successivo. </li></ul>03/24/10 A cura di Giancarlo Navarra (GREM, università di MO e RE) e Claudia Pirozzi (Motta S.Giovanni, RC) Se vai a destra è più 1! Nella prima colonna andando verso il basso si aumenta sempre di 10 Ho visto che da 44 a 33 si toglie 11 Andando lungo la diagonale che va da 9 a 90 bisogna aggiungere 9 Istituto Comprensivo Statale di Motta S.Giovanni (RC)
  • 4. 2. Gli alunni con pennarelli colorati costruiscono un grafo che illustra gli spostamenti all’interno della griglia ( le regolarità). <ul><li>Il grafo può essere conquistato gradualmente attraverso </li></ul><ul><li>rappresentazioni sagittali (5) di piccoli spostamenti locali +11 </li></ul><ul><li>all’interno della griglia. Per esempio: in questo frammento +10 </li></ul><ul><li>si possono rappresentare con delle frecce i vari movimenti </li></ul><ul><li>da una casella all’altra. Il grafo finale li riassumerà in una </li></ul><ul><li>visione complessiva. +1 </li></ul>03/24/10 A cura di Giancarlo Navarra (GREM, università di MO e RE) e Claudia Pirozzi (Motta S.Giovanni, RC) Istituto Comprensivo Statale di Motta S.Giovanni (RC) (5) 27 28 37 38
  • 5. 3. Dopo l’esplorazione della griglia, l’insegnante invita gli alunni a costruire collettivamente gli enunciati che illustrino le regolarità scoperte. <ul><li>Nel corso della discussione (6) , la verbalizzazione (7) e il confronto tra le espressioni proposte dagli alunni permettono di mettere in evidenza la loro maggiore o minore (8) trasparenza alla ricerca di frasi (6) condivise È un momento molto importante perché gli alunni sono abituati a ripetere regole, teoremi, proprietà introdotti dall’insegnante. Ora, invece, diventano produttori essi stessi di un sistema di definizioni che permettono a chiunque di muoversi all’interno della griglia. Un possibile sviluppo dell’attività riguarda la questione: come cambiano le ‘regole’ al cambiare della dimensione della griglia? </li></ul>03/24/10 A cura di Giancarlo Navarra (GREM, università di MO e RE) e Claudia Pirozzi (Motta S.Giovanni, RC) Lungo ogni freccia obliqua… che va verso giù… No, se vai dall’alto a destra… in basso a sinistra… Si può dire nord-est? È meglio dire, invece che ‘si fa più’, che ‘si aggiunge’… … o anche che si somma… … o che aumenta… Istituto Comprensivo Statale di Motta S.Giovanni (RC) (6) (7) (8)
  • 6. A cura di Giancarlo Navarra (GREM, università di MO e RE) e Claudia Pirozzi (Motta S.Giovanni, RC) 4. Le definizioni condivise all’interno della classe dopo la negoziazione delle varie proposte sono trascritte sul quaderno. Istituto Comprensivo Statale di Motta S.Giovanni (RC) DALLE REGOLARITA’ AGLI ENUNCIATI