il processo Processo decisionale2012 1° fase ANALISI Percorso ...
il percorso - 1°fase QUADRO CONOSCITIVO COMUNE Analisi ...
il percorso - 1°fase ANALISI ESPLORATIVA Simposio-Laboratori posizioni/interessi - opzioni ...
il percorso - 1°faseProposte per la città 15 dicembre rap-present-azione “ ?
il percorso - 1°fasea che punto siamo…
il percorso - simposio SIMPOSIO Dimensioni Posizione e prossimità Condizioni R...
il percorso - laboratorio LABORATORI ...
il percorso - laboratorioArea vasta: servizi, funzioni, possibilità flussi, connessioni, accessibilità m...
il percorso - laboratorio SAPERILetture trasversali Da condividereAlto/Basso ...
la resilienzaCapacità di affrontare, superare e uscire rinforzati! da esperienze negative (Grotberg, 1995).! La resi...
la resilienza La comunità resiliente:! collettività in grado di sviluppare azioni!per rafforzare la competenza ...
la resilienza esperienze negative ! situazioni di difficoltà cambiamenti ! Eventi na...
la resilienza La comunità resiliente:! tendenza alla resistenza,! come capacità di assorbire l’impatto...
la resilienzaPromuovere la resilienza di comunità:! valorizzarne le conoscenze, le competenze,! i valo...
il percorso - lab.resilienteArea vasta: capitali comuni e identitari Il capitale sociale-relazionale Il capitale crea...
le domande guida Quali “saperi” possiamo mettere in gioco? Quali situazioni (luoghi/significati/dinamiche) sono ...
Pordenone più facile, laboratorio R come Resiliente
of 17

Pordenone più facile, laboratorio R come Resiliente

Slide presentate il 10 novembre 2012 da Monia Guarino a Palazzo Badini, per introdurre i lavori del laboratorio partecipato "R come Resiliente"
Published on: Mar 4, 2016
Published in: News & Politics      
Source: www.slideshare.net


Transcripts - Pordenone più facile, laboratorio R come Resiliente

  • 1. il processo Processo decisionale2012 1° fase ANALISI Percorso Pordenone più facile PROGETTO 2° fase VELUTAZIONE Workshop Approfondimenti e Scenari SCELTA2013
  • 2. il percorso - 1°fase QUADRO CONOSCITIVO COMUNE Analisi Analisi preliminare socio-economica Fuori programma: urbanistica territoriale 19 nov. e ambientalescenario “0” 22 nov. Bilancio urbanisticoimmagini della città ed ecologico Analisi esplorativa valori d’esistenza e d’uso servizi ecosistemici Simposio-Laboratori Terminata: + trailer 1,2 In corso 1° fase posizioni/interessi Approfondimentidati quantitativi visione/missioni “saperi” valutazione etnografica - moltiplicazione delle opzioni “Testo unico”
  • 3. il percorso - 1°fase ANALISI ESPLORATIVA Simposio-Laboratori posizioni/interessi - opzioni Simposio: Oggi, Domani inquadramenti tematici Laboratorio: Saperi, Situazioni, ConsiderazioniProposte per la città
  • 4. il percorso - 1°faseProposte per la città 15 dicembre rap-present-azione “ ?
  • 5. il percorso - 1°fasea che punto siamo…
  • 6. il percorso - simposio SIMPOSIO Dimensioni Posizione e prossimità Condizioni Reti e connessioni Risorse naturali Risorse urbane/antropiche Cultura Società
  • 7. il percorso - laboratorio LABORATORI SostenibileQuestioni sull’”essere”Carattere Mobile Accogliente Resiliente Questioni sul “come”: Trasparente Approccio
  • 8. il percorso - laboratorioArea vasta: servizi, funzioni, possibilità flussi, connessioni, accessibilità mutualità, reciprocità, relazioni d’aiuto Ambiente: benessere e degrado delle risorse Verde e acqua: sistemi e reti Cultura del bene comune: relazione, gestione, convivenza responsabile Rigenerazione del contesto: vivibilità, urbanità, flessibilità Centro e centri: storia e contemporaneità Pedonalità e ciclabilità pluriutente: bambino, anziano, diversamente abili Trasporto pubblico: fruizione e funzionalità Idee: circolazione e movimentazione Conflitti e convivenze tra diversità: cultura e religione età, agio e disagio Chi vive la città ma non la abita: opportunità, fruibilità, percezione
  • 9. il percorso - laboratorio SAPERILetture trasversali Da condividereAlto/Basso Da costruirecontenuto tecnologico Pro-vocazioni SITUAZIONI Opportunità/Criticità Percezione/Fruizione Luoghi/Significati ATTENZIONI Obiettivi (generali, per la progettazione) Criteri
  • 10. la resilienzaCapacità di affrontare, superare e uscire rinforzati! da esperienze negative (Grotberg, 1995).! La resilienza è un processo! con cui individui, famiglie o gruppi! in situazioni di difficoltà, ! resistono! mantenendo il proprio senso di padronanza,! e si attivano! adottando strategie adeguate con le quali !mettere in relazione diverse capacità “adattive"! (robuste, ridondanti, rapide) !
  • 11. la resilienza La comunità resiliente:! collettività in grado di sviluppare azioni!per rafforzare la competenza individuale e di gruppo! al fine di affrontare e gestire! il corso di un cambiamento! (Castelletti, 2006)!
  • 12. la resilienza esperienze negative ! situazioni di difficoltà cambiamenti ! Eventi naturali ! alluvioni, terremoti, uragani…! Eventi socio-economici ! crisi, recessione…!
  • 13. la resilienza La comunità resiliente:! tendenza alla resistenza,! come capacità di assorbire l’impatto; ! tendenza al recupero,! come velocità di recuperare dallo stress; ! tendenza alla creatività, !come abilità di migliorare il proprio funzionamento !
  • 14. la resilienzaPromuovere la resilienza di comunità:! valorizzarne le conoscenze, le competenze,! i valori, la cultura,! in modo tale che questi! possano rappresentare una risorsa! nel fronteggiare le difficoltà! e nell’adattamento alle diverse circostanze! (Manyena, 2006)!
  • 15. il percorso - lab.resilienteArea vasta: capitali comuni e identitari Il capitale sociale-relazionale Il capitale creativo-imprenditoriale Il capitale ecologico-territoriale
  • 16. le domande guida Quali “saperi” possiamo mettere in gioco? Quali situazioni (luoghi/significati/dinamiche) sono da mettere in evidenza?Emergono criteri/considerazioni (= attenzioni) che possono fungere da linee guida per la formulazione di proposte?

Related Documents