La scommessa
del POR Abruzzo 2006:
una cooperazione possibile
tra imprese e università
Everardo Minardi
Due nodi da affrontare
• Qualificare la formazione di operatori
orientati alla innovazione ed alla ricerca
scientifica
• F...
La promozione e la diffusione della
cultura e della formazione scientifica
• L’orientamento alla cultura scientifica nei
p...
L’interazione tra imprese e
università regionali
• Relazioni insufficienti e insoddisfacenti: il
rischio perdurante di una...
L’intermediazione della conoscenza
• Una funzione “strategica” per effetti di
empowerment delle interazioni tra imprese
e ...
Gli obiettivi del protocollo di intesa
Regione Abruzzo, Università e USR
• Il rafforzamento dei processi di
innovazione te...
Le linee di intervento
• Master di alta formazione per la
formazione degli intermediari della
conoscenza e degli agenti de...
Gli esiti attesi e possibili 1
• Intese e convenzioni di ricerca tra
imprese, università e centri di ricerca
• Iniziative ...
Gli esiti attesi e possibili 2
• Rafforzare nell’ordinamento universitario il
terzo livello di formazione, come
formazione...
Gli esiti attesi e possibili 3
• La creazione di imprese innovativi
attraverso percorsi di spin off accademico
• Far leva ...
of 10

Por abruzzo 2006 ricerca e formazione per università e imprese

Università e imprese in Abruzzo
Published on: Mar 4, 2016
Published in: Leadership & Management      
Source: www.slideshare.net


Transcripts - Por abruzzo 2006 ricerca e formazione per università e imprese

  • 1. La scommessa del POR Abruzzo 2006: una cooperazione possibile tra imprese e università Everardo Minardi
  • 2. Due nodi da affrontare • Qualificare la formazione di operatori orientati alla innovazione ed alla ricerca scientifica • Far conoscere alle imprese le attività e i prodotti della ricerca delle istituzioni nazionali e regionali della ricerca e delle università regionali
  • 3. La promozione e la diffusione della cultura e della formazione scientifica • L’orientamento alla cultura scientifica nei percorsi della formazione scolastica • La qualificazione e la riorganizzazione dei corsi IFTS (i poli della formazione tecnico scientifica in sintonia con le vocazioni economico produttive dei territori) Verso il secondo canale dell’istruzione post diploma?
  • 4. L’interazione tra imprese e università regionali • Relazioni insufficienti e insoddisfacenti: il rischio perdurante di una reciproca estraneità • La proposta dell’ILO (Industrial Liaison Office) • Le esperienze in atto • Il ruolo innovativo della Regione
  • 5. L’intermediazione della conoscenza • Una funzione “strategica” per effetti di empowerment delle interazioni tra imprese e Università • Dalla logica welfaristica a quella dell’investimento sulle intelligenze • La necessaria attivazione di strumenti di sostegno e di strutturazione dei processi di interrelazioni tra imprese e Università
  • 6. Gli obiettivi del protocollo di intesa Regione Abruzzo, Università e USR • Il rafforzamento dei processi di innovazione tecnologica e di sviluppo dei sistemi di imprese • La diffusione e la condivisione dei risultati della ricerca scientifica e tecnologica • La qualificazione e il rafforzamento delle interazioni tra sistemi di imprese, sistema universitario, sistema formativo scolastico e sistema della formazione professionale
  • 7. Le linee di intervento • Master di alta formazione per la formazione degli intermediari della conoscenza e degli agenti dell’ILO • I percorsi formativi di breve durata per rafforzare le competenze dei giovani ricercatori e manager di imprese • Gli incentivi per i giovani impegnati in percorsi formativi anche all’estero
  • 8. Gli esiti attesi e possibili 1 • Intese e convenzioni di ricerca tra imprese, università e centri di ricerca • Iniziative volte a favorire consorzi e strutture condivise per la ricerca tra imprese e università • Sperimentazione di una agenzia regionale ILO capace di intensificare le relazioni tra università e imprese
  • 9. Gli esiti attesi e possibili 2 • Rafforzare nell’ordinamento universitario il terzo livello di formazione, come formazione alla ricerca (le scuole dottorali post laurea) • Programmare le scuole dottorali in forte sintonia con i programmi regionali di sviluppo e con gli strumenti di investimento sulla conoscenza
  • 10. Gli esiti attesi e possibili 3 • La creazione di imprese innovativi attraverso percorsi di spin off accademico • Far leva sui punti di vantaggio dei sistemi economici territoriali attraverso programmi di intervento concertati e condivisi Una prospettiva di cambiamento realizzata con il Por Abruzzo 2006 da confermare per il prossimo futuro

Related Documents