Programma SPC2005/AI Rev. 2 del 06/06/2012 Pagina 1 di 4
Corso
nell’ambito del
Piano di formazione anno 2012
della Scuola ...
Programma SPC2005/AI Rev. 2 del 06/06/2012 Pagina 2 di 4
OBIETTIVI
L’offerta formativa organizzata in sessioni successive ...
Programma SPC2005/AI Rev. 2 del 06/06/2012 Pagina 3 di 4
PROGRAMMA
8 giugno 2012 - Ore 9.00 - 18.00
Modulo 1: il metodo de...
Programma SPC2005/AI Rev. 2 del 06/06/2012 Pagina 4 di 4
MATERIALE DIDATTICO
I materiali verranno messi a disposizione sul...
of 4

Prg SPC2005_AI

Published on: Mar 4, 2016
Source: www.slideshare.net


Transcripts - Prg SPC2005_AI

  • 1. Programma SPC2005/AI Rev. 2 del 06/06/2012 Pagina 1 di 4 Corso nell’ambito del Piano di formazione anno 2012 della Scuola Superiore di Protezione Civile “CORSO SULLE METODOLOGIE DI LEZIONE APPRESA E DEBRIEFING” (Codice: SPC2005/AI) 8 giugno e 28 settembre 2012 – Sede: Éupolis Lombardia Regione Lombardia con la d.g.r. n. 14117 dell’8 agosto 2003 ha affidato ad I.Re.F. e in continuità, ai sensi della l.r. 14/2010, ad Éupolis Lombardia la costituzione e la responsabilità della Scuola Superiore di Protezione Civile (SSPC) al fine di accrescere una maggiore consapevolezza sulla Protezione Civile e di sollecitare nella comunità locale una rinnovata coscienza di difesa del territorio. PREMESSA Le metodologie di “lezione appresa” e debriefing sono metodologie che si rilevano sempre più necessarie per analizzare gli aspetti positivi e quelli negativi di un intervento per successive modifiche e miglioramenti delle procedure. Per promuovere l’impiego delle metodologie e fornire gli strumenti adeguati all’uso, si realizza un programma caratterizzato da una prima sessione formativa di spiegazione e apprendimento del metodo, seguito da una seconda sessione applicata a un caso specifico. In questo modo si raggiunge il duplice obiettivo di “assestare” il metodo tra gli operatori e, in questa fase iniziale, assisterli in una operazione concreta e funzionale di lezione appresa e debriefing. L’attività quotidiana necessità di uno spazio di riflessione e analisi perché si trasformi da azione a esperienza utile ad un continuo processo di miglioramento personale e organizzativo. Il Corso sulle metodologie di “lezione appresa” e debriefing rappresenta una risposta concreta per condividere le metodologie più diffuse che si rilevano particolarmente necessarie per analizzare le positività e le negatività di un intervento. Le successive modifiche e miglioramenti di ogni procedura può avvenire solo in conseguenza di un processo di analisi autentico che coinvolga tutti gli attori coinvolti nel lavoro o nell’esercitazione. Lo spazio d’incontro successivo all’attività è chiamato il de briefing e sintetizza gli avvenimenti raccogliendo i punti di vista dei partecipanti e le impressioni tanto positive quanto negative. Queste ultime rappresentano l’elemento più complesso da sviluppare in modo costruttivo trasformandone la criticità in esperienza appresa da cui trarre indicazioni e raccomandazioni operative. L’azione formativa prevede il coinvolgimento e la partecipazione di osservatori durante l’esercitazione Black Out 2012 sia per standardizzare il metodo di rilevazione sia per fornire informazioni alle attività di debriefing.
  • 2. Programma SPC2005/AI Rev. 2 del 06/06/2012 Pagina 2 di 4 OBIETTIVI L’offerta formativa organizzata in sessioni successive raggiunge il duplice obiettivo: “assestare” il metodo tra gli operatori; assistere i partecipanti in una operazione concreta e funzionale di “lezione appresa”/debriefing. DESTINATARI Il corso è rivolto ai partecipanti con ruolo di responsabilità alla esercitazione “Black Out 2012” indicati da Regione Lombardia e dagli Enti. Al percorso è ammesso un numero massimo di 30 partecipanti. METODOLOGIA L’orientamento formativo particolarmente concreto si propone di sviluppare l’intervento in una successione di sessioni: 1. prima sessione formativa di spiegazione e apprendimento delle metodologie di lezione appresa e gestione del debriefing per l’analisi dell’esperienza in una prospettiva di sviluppo organizzativo e personale; 2. sessione esercitativa (nel contesto della esercitazione Black Out 2012) in cui è previsto il coinvolgimento e la partecipazione di osservatori sia per standardizzare il metodo di rilevazione sia per fornire informazioni alle attività di debriefing che i partecipanti saranno invitati a partecipare; 3. terza sessione in cui l’esperienza di analisi e discussione di gruppo verrà applicata a un caso specifico portato dei partecipanti in modo da offrire una “lezione appresa” all’interno della stessa lezione.
  • 3. Programma SPC2005/AI Rev. 2 del 06/06/2012 Pagina 3 di 4 PROGRAMMA 8 giugno 2012 - Ore 9.00 - 18.00 Modulo 1: il metodo della lezione appresa e del debriefing, caratteristiche e modalità di impiego 9:00 – 9:30 9:30 – 13:00 14:00 – 18:00 Accoglienza partecipanti Il debriefing: metodo, strumenti e opportunità Davide Scotti La metodologia della “lezione appresa”: principi e analisi di caso Federico Lunardi - Davide Scotti 28 settembre 2012 - Ore 9.00 - 18.00 Modulo 2: applicazione del metodo a una esercitazione di Regione Lombardia 9:00 – 9:30 9:30 – 13:00 14:00 – 18:00 Accoglienza partecipanti L’esercitazione Black Out 2012: analisi del processo dalla pianificazione alla valutazione Davide Scotti - Federica Giorgia Rosa - Barbara Lucini Le linee guida della metodologia: avvio e gestione di un debriefing trasformazione delle criticità in “lezione appresa” sviluppo e miglioramento dell’attività esercitativa e formativa Davide Scotti - Federica Giorgia Rosa - Barbara Lucini
  • 4. Programma SPC2005/AI Rev. 2 del 06/06/2012 Pagina 4 di 4 MATERIALE DIDATTICO I materiali verranno messi a disposizione sul sito della Scuola Superiore di Protezione Civile. Al termine del corso i partecipanti riceveranno una e-mail con le iscrizioni per l’accesso protetto al sito. VALUTAZIONE DI GRADIMENTO Al termine dell’iniziativa formativa verrà proposto un questionario di Customer Satisfaction che permetterà ai partecipanti di esprimere il loro grado di soddisfazione insieme a eventuali criticità e proposte di miglioramento. CERTIFICAZIONE Verrà rilasciato un attestato di partecipazione a tutti coloro che avranno frequentato almeno il 75% del monte ore complessivo del percorso formativo. MODALITÀ DI ISCRIZIONE Gli operatori potranno partecipare all’iniziativa in oggetto compilando la scheda d’iscrizione, debitamente autorizzati dall’Ente di appartenenza. La scheda dovrà essere inviata, via fax, al numero 02/66711701, oppure tramite e-mail all’indirizzo: sspc@eupolislombardia.it entro e non oltre il 18 maggio 2012. La partecipazione è gratuita. ORGANIZZAZIONE L’iniziativa formativa si terrà nelle giornate dell’8 giugno e del 28 settembre 2012 dalle ore 9.00 alle ore 18.00, per una durata complessiva di 16 ore, presso Éupolis Lombardia in Via Pola 12/14 a Milano. Il percorso formativo è organizzato da SSPC - Scuola Superiore di Protezione Civile Referente Scientifico: Marco Lombardi Éupolis Lombardia, Istituto superiore per la ricerca, la statistica e la formazione Struttura Sistema Territoriale Dirigente: Carla Castelli Segreteria organizzativa: Daniele Pellizzer Tel. 02/67507494; e-mail: sspc@eupolislombardia.

Related Documents