001m [ERE
DELLA SERA
Specie/ e imprese
Le eccellenze del made in ltalv
GSI, tagliare
il tra uardo
glo ale
i1...
of 1

Press - Corriere della Sera - October 2014

GSI overview published by "Corriere della sera" newspaper, 20-10-2014 edition.
Published on: Mar 4, 2016
Published in: Business      
Source: www.slideshare.net


Transcripts - Press - Corriere della Sera - October 2014

  • 1. 001m [ERE DELLA SERA Specie/ e imprese Le eccellenze del made in ltalv GSI, tagliare il tra uardo glo ale i111 L'azienda specializzata l ' l I E in sistemi per lo sì, ’ g _ stampaggio di materiali I ' '7' compositi in 12 anni ha ‘ decuplicato il fatturato Un manager convertito a imprenditore Stefano l/ laria Profeti ha iniziato la sua carriera all'interno di Lonza Group, per poi nel 2002 fondare Global System lnternzationeal SpA, azienda specializzate) nella progettazione, stam- peggio, eissemfilzaggio e verniciatura di sistemi (iestiriaiti zallziutomotive. alle macchine agricole, al movimento terra, ai veicoli industriali e alla com ponentistica elettrica. “Il mercato - spiega il manager/ imprenditore - aveva bisogno di un'azienda capace di offrire sistemi e non singoli pezzi. Ho pro- posto a Lonza di Cambiare rotta, ma. vista l'integrazione verticale dei loro prodotti, la società ha ritenuto tale settore troppo Itinteint) dalla propria base di business. Mi sono cosi lanciato in una nuova sfida imprenditoriale, anche se la mia formazione e manageriale". GSI infatti nasce con un capi- tale sociale di 10 mila euro. l| primo anno di attività ha rea| izzat. o un fat- turato di 500 mila euro. utilizzando pochi dipendenti "prestati" da Lonza. Oggi GSI ha un fatturato (zonsolitlzito di B0 milioni di euro e annovera 400 dipendenti sparsi in tutto il mondo. “La nostra forza spiega Profeti e la globalizzazione, intesa come capacità di seguire i clienti in mercati dille renti. " GSI. oltre alfHeadquarter italiano, ha uno stabilimento in Germania. uno nel Regno Unito, uno in Cina. tre in Brasile ed una rappresentanza commerciale negli Stati Uniti, tutti impianti (iestinzati a sostenere il merca- to locale. "ll Brasile e stato la testa di ponte per arrivare ad eiltri mercati. Producendo in loco abbiamo bypassato i dazi altissimi e abbiamo àumen tato le nostre credenziali verso nuovi clienti". Là mente di Profeti. sempre in movimento. sta già pianificando le prossi- me mosse: aprire un nuovo stabilimento in Cina, raddoppiare la presenza nel Begno Unito creando un nuovo sito produttivo per lo stampe-iggio e l'as- semblagigio, inaugurare uno stabilimento in Austria {la data prevista e dicembre] e uno nella Repubblica CecaWAbbiamo anche un altro obiettivo strategico: la firma di un accordo con un player americano. Per tre anni saremo legati alla sua attività. poi. se come prevedo il mercato crescerà ulteriormente, potremo piensare ad altre strade". Nonostante il mercato domestico sia bloccato, Profeti ha progetti anche per lltalia. "Stiamo valutando la possibile acquisizione di un'azienda italia na. Questa operazione. usando una metafora, aumenterà la muscolatura del gruppo, che comunque resta a vocazione internazionale". GSI ultimerà a novembre con successo il percorso Elite di Borsa italiana e sta valutan- do una DUSSlbllB (iuotzizione in Borsa entro i prossimi tre anni. FARE SQUADRA PER CREARE IMPRESA Stefano Profeti e un ingegnere chi- mico. ma in tutta la sua carriera ha progettato soltanto un impian- to: il resto delle energie le ha dedi- cate a fare crescere le aziende. Prima Lonza Group, dove era CEO Sergio Marchionne. in seguito GSI “ln Lonza - spiega - ho imparato il valore della squadra. del lavoro in team. Questa esperienza e diven- tata fondamentale quando ho fon- dato GSI: i miei collaboratori sono la mia famiglia, con loro mi con- fronto". Una visione del modello di impresa che si discosta molto da quella italiana fondata sulla figura dell‘ imprenditore puro. "Mi sento un manager prestato all'imprendi- toria - spiega Profeti - ho investito in questa società ma non sono legato al capitale, che considero solo un mezzo per far crescere l'impresa che deve essere proiet- tata verso l'internazionalizzazione e la soddisfazione dei bisogni dei nostri clienti". Una struttura snel- la, quindi, dove gli investimenti. ma anche la finanza sono aspetti fondamentali: GSI finanzia la pro- pria crescita con l'emissione di minibond destinati a sostenere la capacità produttiva negli stabili- menti mondiali, tutti strategica- mente posizionati in prossimità dei siti produttivi dei clienti strate- gicifflestare ancorati al mercato domestico, dove la burocrazia e la mancanza di servizi rendono anco- ra più problematico operare, e una visione strategica ormai antica. Il futuro è la globalizzazione intesa come la capacità di conoscere e capire. parlando la stessa lingua e non solo dal punto di vista sintat- tico. dei mercati in cui si va ad operare".

Related Documents