PREVENZIONE DEGLI INCIDENTI
STRADALI
INTERVENTO DI EDUCAZIONE ALLA SALUTE STEFANO
SALVATORE 4 E BTS
EPIDEMIOLOGIA DEGLI INCIDENTI IN PUGLIA
ISTOGRAMMA DELLE VITTIME DELLA STRADA PER CLASSI DI ETÀ
IDENTIFICAZIONE DEI BISOGNI
 Gli incidenti stradali sono un problema molto importante per la salute pubblica, ma molto
tr...
FINALITÀ EDUCATIVE E OBIETTIVI
 Prevenzione degli incidenti stradali dei giovani
in puglia a causa di sostanze psicotrope...
CHI SONO I DESTINATARI DEL NOSTRO INTERVENTO?
 Il nostro intervento lo intendiamo rivolgere alla popolazione italiana in ...
METODI DA APPLICARE
 Il metodo che deve essere applicato è quello degli eventi educativi organizzati nelle piazze
o maggi...
RISORSE E RISULTATI
 Per realizzare il progetto occorre la
collaborazione delle forze dell’ordine che
grazie alla legge f...
of 8

Prevenzione degli incidenti stradali 2

Esrecitazione di Educazione Sanitaria
Published on: Mar 4, 2016
Published in: Health & Medicine      
Source: www.slideshare.net


Transcripts - Prevenzione degli incidenti stradali 2

  • 1. PREVENZIONE DEGLI INCIDENTI STRADALI INTERVENTO DI EDUCAZIONE ALLA SALUTE STEFANO SALVATORE 4 E BTS
  • 2. EPIDEMIOLOGIA DEGLI INCIDENTI IN PUGLIA
  • 3. ISTOGRAMMA DELLE VITTIME DELLA STRADA PER CLASSI DI ETÀ
  • 4. IDENTIFICAZIONE DEI BISOGNI  Gli incidenti stradali sono un problema molto importante per la salute pubblica, ma molto trascurati. Secondo l’OMS ( Organizzazione mondiale per la sanità) sono la nona causa di morte nel mondo tra gli adulti, la prima tra i giovani tra i 25-34 anni. È opportuno intervenire per diminuire la mortalità per incidenti stradali , soprattutto nei giovani, poiché quest’ultimi hanno raggiunto un numero elevato di morti.
  • 5. FINALITÀ EDUCATIVE E OBIETTIVI  Prevenzione degli incidenti stradali dei giovani in puglia a causa di sostanze psicotrope o altro  Alla fine del nostro intervento i destinatari devono essere a conoscenza: a) Dei danni da abuso di sostanze psicoattive ; b) Conoscere la legislazione in merito; c) Valorizzare il ruolo del’ guidatore designato’ e il corretto uso di dispositivi di sicurezza
  • 6. CHI SONO I DESTINATARI DEL NOSTRO INTERVENTO?  Il nostro intervento lo intendiamo rivolgere alla popolazione italiana in generale, con particolare riferimento alle scuole , ai ragazzi giovani frequentanti le scuole secondarie di 2 grado , ai docenti e alle famiglie, per far si che i giovani sappiamo direttamente agli errori che andrebbero incontro se , Per esempio, bevessero più del limite stabilito e guidassero.
  • 7. METODI DA APPLICARE  Il metodo che deve essere applicato è quello degli eventi educativi organizzati nelle piazze o maggiormente nelle scuole, che devono riferire il modi per evitare gli incidenti stradali come non bere quando si guida , allacciarsi sempre la cintura di sicurezza , rispettare il codice della strada. Questi eventi saranno eseguiti da persone competenti in materia , ovviamente coadiuvati dai docenti, ma prevalentemente dai referenti alla salute delle varie scuole che dovranno organizzare l’evento. Il modo di comunicare il nostro contenuto puo svolgersi anche con pubblicità televisiva o annunci su giornali.
  • 8. RISORSE E RISULTATI  Per realizzare il progetto occorre la collaborazione delle forze dell’ordine che grazie alla legge fanno rispettare le regole del codice della strada , la collaborazionie dei docenti e degli esperti.  La mortalità per incidenti stradali non la si può eliminare del tutto ma con buoni interventi educativi e soprattutto con il corretto comportamento della popolazione si riuscirà ad abbassare l’incidenza degli incidenti stradali nei giovani. www.vivilastrada.it; www.carlovittoriotesti.it; www.motorioggi.it; www.ilmessaggero.it; www.romaoggi.it

Related Documents