Erika Forte
die [are/ xcém‘ xiv
awxr/ E/efiazzb/ re e‘ 05601550
l
c/ a zar maga aQÎ/ zz fammi
dai/ v'era 742mq,
Tutto nasce da...
Subito si delineano
i caratteri
nettamente contrastanti
delle due ragazze, una
scontrosa e dura,
l‘altra Iogorroica ed...
Le due ragazze
giunte così a Tokyo si
separeranno solo
per un breve periodo,
poiché il caso vuole che
si ritroveranno a
v...
Pur essendo Nana Osaki
scontrosa e molto
riservata riuscirò
ad aprirsi completamente
con Nana Komatsu
(chiamata da Nana
“H...
C'e da dire anche che
gli attori scelti non tutti
erano veri attori,
basti pensare
proprio a Nana Osaki,
interpretata da...
Il filo conduttore di
tutte le vicende, sia nel
manga che nel film
(e anche nella
serie animata) è quindi
la storia di Na...
La storia è come se
fosse raccontata da una
voce fuori campo,
o meglio da due
voci fuori campo,
che sono quelle delle
d...
ll film nato dal regista
Kentarou Ootani si rifa
quasi totalmente
al manga
originale di Ai Yazawa,
tralasciando solo
epis...
—v In oltre le ambientazioni
alle quali la Yazawa
si era ispirata, sono
state usate come
vere location per il film.
Abbi...
of 10

Nana the movie1_erika_forte

Presentazione del film NANA
Published on: Mar 3, 2016
Source: www.slideshare.net


Transcripts - Nana the movie1_erika_forte

  • 1. Erika Forte
  • 2. die [are/ xcém‘ xiv awxr/ E/efiazzb/ re e‘ 05601550 l c/ a zar maga aQÎ/ zz fammi dai/ v'era 742mq, Tutto nasce da un'incontro/ scontro su di un treno diretto a Tokyo, dove Nana Osaki viene accidentalmente colpita da Nana Komalsu, che quasi le cade addosso nel tentativo di raggiungere il suo posto a sedere sul treno.
  • 3. Subito si delineano i caratteri nettamente contrastanti delle due ragazze, una scontrosa e dura, l‘altra Iogorroica ed estremamente ingenua, ma accomunate dallo stesso nome : Nana. Oltre ai caratteri contrastanti, anche i vestiti lo sono. Il vestiario del film difatti è stato ricreato seguendo le indicazioni del manga, quasi come se gli attori in realta fossero dei Cosplayer.
  • 4. Le due ragazze giunte così a Tokyo si separeranno solo per un breve periodo, poiché il caso vuole che si ritroveranno a vivere insieme, nella stessa casa in affitto che guarda caso è l'appartamento 707 (7 in giapponese si dice nana). (sopra immagine dall'anime e sotto quella del film)
  • 5. Pur essendo Nana Osaki scontrosa e molto riservata riuscirò ad aprirsi completamente con Nana Komatsu (chiamata da Nana “Hachiko"perché le ricorda un cagnolino affettuoso) e ad avere con lei un rapporto quasi morboso di gelosia e attaccamento(quasi facendo sembrare il tutto un rapporto yuri), riportato anche nel film. Le due ragazze , completamente agli antipodi j saranno così legate per tutta la vita.
  • 6. C'e da dire anche che gli attori scelti non tutti erano veri attori, basti pensare proprio a Nana Osaki, interpretata da Mika Nakashima che in realta e una cantante, scelta per la sua somiglianza fisica e poiché la Osaki nella storia è una cantante in cerca di contratto discografico.
  • 7. Il filo conduttore di tutte le vicende, sia nel manga che nel film (e anche nella serie animata) è quindi la storia di Nana alla ricerca della sua notorietà come cantante della band BLAST e incontrare il suo amante Ren (trasferitosi a Tokyo con la sua band), e di Hachi che non sogna altro che avere un lavoro, una famiglia e un uomo che la ami.
  • 8. La storia è come se fosse raccontata da una voce fuori campo, o meglio da due voci fuori campo, che sono quelle delle due Nana. Nel manga riportate come brevi frasi ovviamente scritte, mentre nel film (e sempre neIl‘anime) le due attrici ripetono esattamente le frasi scritte nella scena in questione. Le due ragazze completamente agli antipodi saranno così legate per tutta la vita.
  • 9. ll film nato dal regista Kentarou Ootani si rifa quasi totalmente al manga originale di Ai Yazawa, tralasciando solo episodi secondari e non importanti per la h storia in se. ‘i _ Molte delle scene difatti, hanno inquadrature analoghe se non perfettamente uguali a quelli del manga, e il tutto lo rende ancora più carico di quel phatos che solo la Yazawa sa dare.
  • 10. —v In oltre le ambientazioni alle quali la Yazawa si era ispirata, sono state usate come vere location per il film. Abbiamo quindi una trasposizione cinematografica di un manga, quasi identica l N! i’ ‘ alla storia originale. / THE END

Related Documents