JOSÉ MAURÍCIO ARRUTID E P . A N T R O P O L O G I A / U N I C A M PC P E I – C E N T R O D E P E S Q U I S A E M E T N O L...
Indigeni invisibiliLe tre strategie di invisibilità e sparizione: Tapuias: non riconoscimento e guerra (Colonia) Mission...
Indigeni invisibili1910: Nasce l’indigenismo repubblicano Obiettivi: Apertura delle frontiere Localizzazione (doppio se...
La produzione di visibilità Fulni-ô: “ultimi rimanenti indigeni del Nordest”: Padre Alfredo Dâmaso Antropologo Carlos E...
La produzione di visibilità1 - Fulni-ô2 - Pankararu3 - Xukuru-Kariri4 - Kambiwá5 - Kariri-Xocó6 - Xocó7 - Tuxá (a. aldeia)...
Immagini dal campo: Pankararu (1993-2008)
Immagini dal campo: Pankararu (1993-2008)
Immagini dal campo: Pankararu (1993-2008)
Immagini dal campo: Pankararu (1993-2008)
L‟albero Pankararu “Brejo dos Padres” comeluogo di riduzione; Il sistema dei cognomicome resistenza alla“riuzione” della...
Immagini dal campo: Kantaruré (1998)
Immagini dal campo: Kantaruré (1998)
Imagens de campo: Kantaruré (1998)
Imagens de campo: Kantaruré (1998)
Os ciclos de etnogêneses1º. ciclo di etnogenesi (1920-1940): Rete di relazioni precedentemente esistenti tra i gruppi: F...
Outra frente de expansão étnica Migrazione a São Paulo: Anni ‟50: miracolo economico nel Sudest Lavorano nella edilizia...
Immagini dalla stampa: Pankararu (2010‟s)
Immagini dalla stampa: Pankararu (2010‟s)
Immagini dalla stampa: Pankararu (2010‟s)
Crescita della auto-dichiarazione indigenaRaddoppiamento della popolazione in 10 anni: da294.131 nel censimento del 1991 a...
Crescita concentrata nelle città Distribuzione: Nordest : 67,8% vivono in città Sudest: 84,5% vivono in città A São Pa...
of 21

Popolazioni indigene del Nordest brasiliano - Arruti

Teaching documents Latin American History and Societies - University of Bologna. Seminar: José Mauricio Arruti - Unicamp
Published on: Mar 4, 2016
Source: www.slideshare.net


Transcripts - Popolazioni indigene del Nordest brasiliano - Arruti

  • 1. JOSÉ MAURÍCIO ARRUTID E P . A N T R O P O L O G I A / U N I C A M PC P E I – C E N T R O D E P E S Q U I S A E M E T N O L O G I A I N D Í G E N Aa r r u t i @ u n i c a m p . b rPopolazioni indigene delNordest brasiliano – brevepresentazioneUnibo – Università de Bologna
  • 2. Indigeni invisibiliLe tre strategie di invisibilità e sparizione: Tapuias: non riconoscimento e guerra (Colonia) Missioni nell‟entroterra: riduzioni e conversione(colonia e Impero) Assimilazione (meticciaggio): diventano contadinie, infine, spariscono come indigeni (Imperio eRepubblica)
  • 3. Indigeni invisibili1910: Nasce l’indigenismo repubblicano Obiettivi: Apertura delle frontiere Localizzazione (doppio senso) di lavoratori nazionali Protezione dell’indigeno Aree di attuazione: Aree di espansione e conflitto: Sdl, Centroovest, e Amazzonia Aree antiche di popolazioni Tupi, estinti: Nordest e Sudest.
  • 4. La produzione di visibilità Fulni-ô: “ultimi rimanenti indigeni del Nordest”: Padre Alfredo Dâmaso Antropologo Carlos Estevão de Oliveira Il governo del 1930 e le oligarchie locali L‟“area culturale della Toré”: Il fiume São Francisco come spazio di scambi rituali, diparentele e politiche La toré come manifestazione standardizzata di indianità; “Area culturale” come argomento etnologico per acquisirelegittimità politica Torè 1938 (2‟37 -3‟50)
  • 5. La produzione di visibilità1 - Fulni-ô2 - Pankararu3 - Xukuru-Kariri4 - Kambiwá5 - Kariri-Xocó6 - Xocó7 - Tuxá (a. aldeia)8 - Truká9 - Atikum10 - Pankararé11 -Kapinawá12 - Geripancó13 - Kantaruré14 - Tuxá (a. nova)15 - Tuxá (á. deplantio)16 - Tuxá de IInajá.17 - Kaimbé18 - Kiriri19 - Tingui Botó20 - Karapotó21 – Xukuru
  • 6. Immagini dal campo: Pankararu (1993-2008)
  • 7. Immagini dal campo: Pankararu (1993-2008)
  • 8. Immagini dal campo: Pankararu (1993-2008)
  • 9. Immagini dal campo: Pankararu (1993-2008)
  • 10. L‟albero Pankararu “Brejo dos Padres” comeluogo di riduzione; Il sistema dei cognomicome resistenza alla“riuzione” della memoria; Metafora (cristiana?)dell‟albero: troncovecchio– punte di rami; Metafora animale: glisciami come possibilità diinversioni delle riduzioni; Vincoli ancestrali/ rituali/politici
  • 11. Immagini dal campo: Kantaruré (1998)
  • 12. Immagini dal campo: Kantaruré (1998)
  • 13. Imagens de campo: Kantaruré (1998)
  • 14. Imagens de campo: Kantaruré (1998)
  • 15. Os ciclos de etnogêneses1º. ciclo di etnogenesi (1920-1940): Rete di relazioni precedentemente esistenti tra i gruppi: Fulni-ô (AL) > Pankararu (PE) > Xukuru-Kariri (AL) // Kambiwá (Serra Negra -PE, luogo di rifugio dalle “guerre giuste”) // Tuxá (BA) > Trucá (PE). Permanenza in antichi territori;2º. ciclo di etnogenesi (anni ‘70): Il volume e il ritmo della etnogenesi si alterano Non sono più necessariamente vincolate alle terre di antichistanziamenti Non operano come sopra-codificazione di una rete precedente Sono vincolate alla costituzione di un campo indigenista in Brasile: Conselho Indigenista Missionário (Cimi) Assembléias Indígenas (formazione politiche di autorità indigene) Istituzionalizzazione della disciplina antropologica in Brasile Creazione di istituzioni indigeniste non governative e non confessionali, cheoperano in vari stati.
  • 16. Outra frente de expansão étnica Migrazione a São Paulo: Anni ‟50: miracolo economico nel Sudest Lavorano nella edilizia Costituzione di SP come „locus‟ nel ciclo di vita del giovaneuomo Pankararu Stabilizzazione a São Paulo: Il ciclo della migrazione nordestina; La favela Real Parque come spazio etnico; La morte come momento di visibilità (anni „80); Creazione di associazioni; Il programma Pindorama come conquista etnica (anni 2000)
  • 17. Immagini dalla stampa: Pankararu (2010‟s)
  • 18. Immagini dalla stampa: Pankararu (2010‟s)
  • 19. Immagini dalla stampa: Pankararu (2010‟s)
  • 20. Crescita della auto-dichiarazione indigenaRaddoppiamento della popolazione in 10 anni: da294.131 nel censimento del 1991 a 734.127 nel 2000 Cause possibili: reale crescita demografica aumento della migrazione internazionale (Bolivia, Peru, Equador eParaguay) aumento di indigeni urbani auto-dichiaratisi (del totale, il 52.2% sono inaree urbane) Distribuzione: Nord: 213.637 = 29% Nordest: 207.716 = 28% Sudest: 127.778 = 17,5%
  • 21. Crescita concentrata nelle città Distribuzione: Nordest : 67,8% vivono in città Sudest: 84,5% vivono in città A São Paulo 59% della popolazione indigena urbanizzata del Sudest 83,6% vivono in aree urbane furi dalle aree indigene 3ª maggiore popolazione indigena del paese, preceduta solodall‟Amazzonia e da Bahia.

Related Documents